Il Comune presenta richiesta per utilizzare l’ex Hotel Mare

Il Comune presenta richiesta di manifestazione di interesse all’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata per utilizzare l’ex Hotel Mare.

La struttura, situata sulla fascia costiera picentina e confiscata in via definitiva, è stata segnalata dalla stessa Agenzia, che ha informato l’ente «della possibilità di presentare una manifestazione d’interesse per l’utilizzo del cespite confiscato» entro il 15 gennaio corredata di tutte le informazioni relative alle finalità legate al recupero dell’immobile, alle modalità di gestione immaginate ed alle fonti finanziarie necessarie per le attività previste.

L’amministrazione, stando a quanto si apprende dal provvedimento, è intenzionata a realizzare «una struttura territoriale volta al turismo accessibile e sociale, gestita da soggetti e/o organizzazioni del Terzo Settore con le modalità previste dalla normativa vigente, finalizzata a facilitare l’integrazione e migliorare le interrelazioni tra istituzioni, nel rispetto delle identità culturali».

«Il Comune – si legge ancora nella delibera – è dotato finanziariamente delle somme necessarie a garantire la sostenibilità nel tempo della progettualità individuata per la gestione dei beni confiscati, nonché per il fattivo utilizzo degli stessi, entro un anno dalla loro consegna, in ragione dell’attuale stato di manutenzione».

 

 

Condividi:
E' vietata la riproduzione anche parziale del presente contenuto