Il polo civico scende in campo: «Pronti ad un progetto alternativo»

Riceviamo e pubblichiamo il documento redatto da 6 movimenti/associazioni del territorio: 

La Città di Pontecagnano Faiano merita un governo più dinamico, più efficiente e più capace di delineare e creare le condizioni di sviluppo.

Su queste basi sono riuniti i rappresentanti delle seguenti Associazioni:

ASSOCIAZIONE REFERENTE
MOVIMENTO LIBERO: ANGELO MAZZA – ISABELLA MANGINO
COLORE: FRANCESCO AVOSSA
DON LUIGI STURZO: NICOLA SCONZA
CITTA’ PUBBLICA: PAOLA MANZO
CITTA’ PROTAGONISTA: DOMENICO ANFUSO
MOVIMENTO POPOLARE: MARCELLO FERRO

È necessario mettere in campo un progetto alternativo capace di scrivere il futuro e fornire una nuova prospettiva ai cittadini che chiedono punti fermi in una città da troppo tempo vittima di una politica incapace di decidere e di ragionare sul lungo periodo.

Un percorso civico, per unire una città stanca delle divisioni in fazioni e per costruire una piattaforma aperta, capace di garantire una rappresentanza concreta alle istanze della comunità.
La necessità di progettare un futuro per le nuove generazioni impone il coinvolgimento largo delle forze sane della città, delle migliori intelligenze e di quanti possano mettere a disposizione esperienza, competenza, generosità, entusiasmo.

Per questo motivo, facciamo un appello alle altre forze della città che vorranno confrontarsi, per dare il proprio contributo all’elaborazione di un programma di governo che possa essere, insieme, visionario e concreto.

Delusi dall’attuale amministrazione, in quanto non è stata in grado di attuare un serio piano di sviluppo della nostra comunità, né è stata capace di dar vita a nuove direttrici di sviluppo, per i prossimi decenni, i sottoscrittori del documento ritengono urgente dar vita a nuove forme di aggregazione, anche trasversali agli schemi angusti della politica bipolare, per dare un nuovo impulso alla città.

Lo spirito di questa iniziativa risiederà nel continuo, proficuo e leale confronto tra le forze civiche e politiche che decideranno di dar forza al progetto.

Auspichiamo, pertanto, l’adesione a questa iniziativa di altre associazioni e delle forze politiche che vorranno, con pari dignità, intraprendere questo entusiasmante percorso di crescita della nostra Comunità.

Condividi:
E' vietata la riproduzione anche parziale del presente contenuto